COLICHE E RIGURGITI

 

Le coliche del lattante sono tipiche nel secondo e terzo mese di vita, qualche volta possono iniziare un po' prima e finire un po' dopo questo periodo, soprattutto in casi di intolleranza alimentare o di stipsi. Sono dovute ai gas che si formano nell'intestino e al disagio che i movimenti di peristalsi intestinale provocano in alcuni lattanti. Non devono spaventare, se il piccolo ha appetito, cresce bene e si scarica bene. Possono però essere molto disturbanti per il bambino e per l'intera famiglia! Si presentano tipicamente nel tardo pomeriggio. Il piccolo ha momenti in cui piange e pedala con le gambine e momenti in cui si calma spontaneamente, fino alla colichetta successiva.

 

Sono assai utili i massaggini in senso orario del pancino, con il bambino coricato a pancia in su (mai lasciarlo incustodito a pancia in giù!). Si possono anche schiacciare alternativamente le ginocchia piegate del pupo sulla pancia con un massaggio ritmico. E' utile in casi selezionati favorire l'evacuazione di aria o pupù con l'aiuto di un piccolo sondino rettale lubrificato con olio. Ma più di ogni cosa è utile appoggiare il suo pancino sulla mano destra aperta di papà o mamma, con il pollice che sostiene morbidamente il fianco destro, l'indice appoggiato morbidamente in direzione dello sterno e le altre tre dita che premono in modo più deciso sul fianco sinistro, appena al di sotto delle coste (torace) del bimbo. Sulla mano sinistra si appoggerà la testa, in posizione un pochino più sollevata rispetto al sederino, per favorire la digestione. Ora si suggerisce di camminare, rilassati, canticchiando, con il fianco sinistro del pupo a contatto del proprio torace, creando un massaggio perfettamente calibrato per il peso del lattante. Provare per credere! Intanto che il pargolo si calma riusciamo a ragionare più lucidamente sulle sue esigenze: sonno? fame? pulizia? caldo? freddo? dolore? Se non si calma è consigliabile contattare il Pediatra.

 

I rigurgiti sono frequenti nei lattanti, in particolar modo nei prematuri e in quelli un pochino più ingordi o alimentati con quantità eccessive di latte formulato. I rigurgiti non sono una patologia, soprattutto se il bambino ha appetito, cresce bene e si scarica. Se sono abbondanti, a getto lontano o tardivi (cioè sopraggiungono quasi quando è ora della poppata successiva) indicano problemi digestivi che vanno valutati con il Pediatra.

 

Trucchi per ridurre coliche e rigurgiti sono: allattare con più tranquillità (psicologica e ambientale) possibile, perfezionare l'attaccamento al seno/biberon per ridurre l'ingresso di aria, prediligere sempre il seno ai latti formulati, proporre una pausa a metà poppata, non scuotere il latte in polvere come se si preparasse un cocktail, bensì mescolarlo piano con un cucchiaio sterilizzato, se necessario lavare il nasino con soluzione fisiologica in modo corretto prima della poppata per evitare che il nasino tappato costringa ad ingurgitare aria e latte per respirare.

© 2023 by Michelle Ryder. Proudly created with Wix.com